Le nostre persone

 

Careers

Terna adotta sistemi di gestione e sviluppo che riconoscono e premiano il merito e la performance e offre la possibilità di valorizzare la propria professionalità in diversi ambiti.
Il Sistema Professionale di Gruppo è la modalità con cui rappresentiamo e articoliamo il know-how specialistico in ambiti professionali omogenei (le «famiglie professionali») presenti trasversalmente ai diversi ambiti aziendali per:
- Promuovere e facilitare i percorsi professionali fra le diverse strutture organizzative, assicurando lo sviluppo e il trasferimento di know-how necessari per progredire all’interno dell’organizzazione.
- Definire e comunicare i criteri di sviluppo nel ruolo nei diversi stadi di maturazione professionale, di competenze e di responsabilità.
- Conoscere al meglio le risorse, valorizzando le competenze professionali e personali come elemento chiave della strategia di sviluppo di ciascuno e dell’intero Gruppo.

Total Reward

Le politiche retributive e i sistemi di incentivazione rientrano nell’ambito dello sviluppo delle risorse e sono gestite attivamente con l’intento di valorizzare il capitale umano.
Il contratto collettivo applicato è quello degli Elettrici per quadri, impiegati e operai; per i dirigenti il contratto nazionale di riferimento.
ll Total Reward è il valore dell’intero pacchetto retributivo costituito da:
Una componente monetaria (cash) che include la retribuzione e gli incentivi;
COMPONENTE CASH 
- Remunerazione fissa
Remunera le competenze, l’esperienza ed il contributo richiesto dal ruolo.
- Retribuzione variabile di breve periodo
Incentiva il raggiungimento ed il superamento di obiettivi annuali. I sistemi di incentivazione coinvolgono, con strumenti e modalità diverse, tutte le risorse ad ogni livello.
- Retribuzione variabile di lungo periodo
Piano riservato ai titolari di posizioni a cui sono attribuite le più dirette responsabilità dei risultati aziendali, è finalizzato ad allineare, nel lungo termine, l’azione del management con gli interessi degli azionisti.

Altri elementi di natura non monetaria (benefit e servizi aziendali) che riguardano aspetti professionali ed extraprofessionali:
COMPONENTE BENEFIT
Per tutti i dipendenti del Gruppo:
- Previdenza integrativa (FOPEN)
Terna contribuisce mensilmente al fondo pensione FOPEN
- Assistenza sanitaria integrativa (FISDE)
Terna, attraverso il fondo FISDE, offre una copertura per il rimborso delle spese sanitarie, estesa anche ai familiari. E’ inoltre prevista la possibilità di accedere a diversi programmi di prevenzione
- Mensa o buoni pasto
- Trattamento di maternità più favorevole di quello previsto dalla legge
- Coperture assicurative
Terna versa annualmente un premio per garantire ai propri dipendenti una copertura in caso di morte e invalidità permanente da infortuni sia professionali che extra-professionali, migliorativa rispetto alle previsioni del
Contratto Collettivo
- Prestiti aziendali
Terna dà la possibilità di richiedere prestiti per acquisto, manutenzione, ampliamento e ristrutturazione prima casa o per gravi necessità familiari
- Servizi bancari e assicurativi convenzionati
Attraverso l’attivazione di convenzioni con istituti bancari e assicurativi, Terna permette di accedere a conti correnti a condizioni di miglior favore rispetto alla clientela retail
- Iscrizione ad associazioni culturali e ricreative
Terna dà la possibilità di usufruire dei servizi messi a disposizione dall’ARCA: attività culturali e ricreative, iniziative turistiche
- Carta di credito personale
Terna dà la possibilità di usufruire di carte di credito a condizioni di maggior favore rispetto a quelle applicate ordinariamente

I numeri di Terna (dati al 1° settembre 2016)

- 3406 persone
- 88% di uomini, 12% donne (dal 9% del 2005); con riferimento alla popolazione di Staff, la percentuale di donne è del 48%. La presenza delle donne in Terna è in crescita anche con riferimento alle posizioni manageriali di più elevata qualifica e responsabilità.
- la percentuale delle donne assunte nel 2016 sul totale dei neoassunti in ruoli manageriali e impiegatizi si è attestata all’19,6%
- Età media 43,9 anni, con un trend in diminuzione nell’ultimo triennio per effetto delle politiche di “ricambio generazionale” operate
- Elevata qualificazione: il 91,1% è in possesso di laurea o di diploma (di cui il 28% laureato, valore in crescita nell’ultimo triennio)
- 540 ingegneri, prevalentemente elettrici
- 990 operai specializzati e un numero analogo di impiegati tecnici presenti su tutto il territorio
- Circa 200 “turnisti” che in tempo reale controllano i flussi sulla Rete