Lavora con noi |  Archivio Documenti |  Fornitori |  Contatti 
it-ITen-GB
  • Terna in Europa
  • Terna nel Mediterraneo
  • Terna nelle associazioni internazionali di settore
Terna dal 2009 fa parte di diversi organismi europei, nell’ambito di quel processo d’integrazione dei mercati regionali dell’energia elettrica avviato dalla Commissione Europea con il terzo pacchetto energia del 2009. Tra questi organismi, i più importanti sono: ENTSO-E (European Network of Transmission System Operators for Electricity), JAO (Joint Allocation Office) e CORESO (Coordination of Electricity System Operators). Terna è attiva anche all'interno di quelle associazioni aperte ad altri cosiddetti stakeholders del settore elettrico, che si occupano cioè di tematiche particolarmente rilevanti per l’azienda, come RGI (Renewables Grid Initiative) ed EASE (European Association for Storage of Energy).

 

IT_8417_Immagine

ENTSO-E (European Network of Transmission System Operators for Electricity) è l’organismo di settore più significativo a livello europeo, visto che rappresenta la rete continentale dei gestori dei sistemi di trasmissione di energia elettrica. Il network, nato nel 2008 come associazione volontaria, è stato ufficializzato dal Regolamento UE 714/2009. All’interno di ENTSO-E sono rappresentati: 41 Gestori di Rete appartenenti a 34 Paesi in Europa; oltre ai 28 paesi dell’UE, infatti, ne fanno parte i TSO di Islanda, Macedonia, Montenegro, Norvegia, Serbia e Svizzera.

Dal giugno del 2015 al maggio del 2017 vicepresidente di ENTSO-E è stato l'AD di Terna Matteo Del Fante. E’ la prima volta per un italiano: un’elezione nelle posizioni di vertice di ENTSO-E testimonia l’impegno di Terna e del suo ruolo strategico nel percorso di integrazione e di coordinamento delle grandi reti elettriche europee. Attualmente l’Italia ha un livello di interconnessione pari al 7%, con 21 linee di interconnessione attive, che grazie ai progetti in corso di realizzazione potrà crescere fino a raggiungere l’obiettivo europeo.

ENTSO-E, che ha sede a Bruxelles e opera in sinergia con la Commissione Europea e con ACER, l’agenzia per la cooperazione tra i regolatori nazionali dell’energia, ha il compito di:

  • ELABORARE i codici di rete europei sulle questioni transfrontaliere, in base alle priorità stabilite dalla Commissione Europea;
  • PREPARARE il Piano decennale di sviluppo della rete elettrica europea (Ten Year Network Development Plan, TYNDP), coerentemente con gli orientamenti quadro adottati dell’ACER e previa consultazione degli stakeholders;
  • ELABORARE gli scenari di adeguatezza di medio e lungo termine, gli strumenti comuni per il coordinamento nella gestione delle reti, i piani di ricerca, le raccomandazioni in materia di coordinamento tecnico dei sistemi di trasmissione di paesi terzi all’UE e le prospettive annuali, per il periodo estivo e invernale, sull’adeguatezza della capacità di generazione in Europa.

Complessivamente Terna partecipa con l’impegno di oltre 70 dipendenti alle attività di ENTSO-E.

IT_8417_Immagine

Il  JAO  (Joint Allocation Office) nasce il 24 giugno 2015 dalla fusione di CAO e CASC.EU, i due uffici regionali di allocazione della capacità di trasmissione di elettricità transfrontaliera. Con questo accordo si compie un passo decisivo per la semplificazione del mercato dell'elettricità interno all'Unione europea. Il JAO è una società congiunta di servizi che raccoglie venti operatori di sistemi di trasmissione (TSO, Transmission System Operators) presenti in diciassette Paesi e si occupa prevalentemente delle aste annuali, mensili e giornaliere dei diritti di trasmissione su 27 confini in Europa. 

Per conto dei TSO, la Società svolge i compiti di:
  • ALLOCAZIONE dei diritti di trasmissione transfrontaliera, attraverso le aste esplicite giornaliere, mensili e annuali;
  • GESTIONE del mercato secondario della capacità;
  • FATTURAZIONE e ripartizione dei ricavi d’asta;
  • PUBBLICAZIONE delle informazioni relative all’allocazione della capacità di interconnessione.

In capo ai TSO rimane la responsabilità di coordinarsi con le Autorità di regolazione nazionali e calcolare la capacità disponibile da allocare.

IT_8417_Immagine

Terna, con altri 5 Gestori di Rete (Elia, RTE, 50 Hertz, NGC) ha dato vita nel 2010 a CORESO (Coordination of Electricity System Operators), al fine di migliorare la sicurezza delle reti di trasmissione mediante il coordinamento della previsione e dell’esercizio dei flussi di energia elettrica tra Italia, Francia, Belgio, Inghilterra e Germania nord orientale. 

La Società impegna un team internazionale di ingegneri, con il compito di migliorare la sicurezza delle reti dei Paesi interessati, fornendo ai soci un servizio di previsioni giornaliere e analisi in tempo reale dei flussi di energia europei. Tale attività consente ai TSO coinvolti di avere una visione allargata a livello continentale dei flussi di energia, complementare a quella elaborata nei Centri di Controllo nazionali.  Coreso rappresenta un centro di scambio e di esperienze operative tra gli operatori dei centri nazionali partecipanti, sia attraverso il distacco presso la società di operatori dei TSO azionisti sia attraverso l’organizzazione di workshop dedicati. 

IT_8417_Immagine

Terna partecipa a RGI  (Renewables Grid Initiative), un’associazione che riunisce alcune ONG (che si occupano in particolare di tematiche ambientali) e otto gestori di rete europei (Terna, 50Hertz, Elia, RTE, Statnett, Swissgrid, Tennet e REE). RGI ha l’obiettivo di favorire, mediante lo sviluppo delle reti elettriche, un'integrazione totale delle fonti di energia rinnovabili, provenienti sia dalla generazione distribuita che dagli impianti connessi alla rete di trasmissione. Anche Terna è impegnata nel promuovere lo sviluppo delle infrastrutture elettriche in un’ottica di sostenibilità e sensibilità ambientale. E anche per questo per Terna la partecipazione è un’occasione per trasferire la propria esperienza nello sviluppo sostenibile delle reti di trasmissione e per favorire la condivisione e la public acceptance dello sviluppo della rete di trasmissione. 

IT_8417_Immagine

Sistemi di accumulo dell’elettricità (storage) e sicurezza della rete: due temi che lo sviluppo vertiginoso delle fonti di energia rinnovabile, e non programmabile degli ultimi anni, hanno fatto emergere in tutta la loro necessità.  E al fine di promuovere lo sviluppo tecnologico di tali sistemi e condividere il proprio bagaglio di conoscenze tecniche, Terna partecipa in qualità di membro ad EASE  (European Association for Storage of Energy), associazione europea no-profit con sede a Bruxelles che promuove la ricerca nel campo delle applicazioni dei sistemi di accumulo e il ruolo di questa tecnologia per la transizione dell’Europa verso un sistema energetico stabile, flessibile, eco sostenibile e meno costoso.  L'organizzazione opera attivamente per proporsi anche come un centro di competenze e di know-how in materia di accumuli e facilitare così lo sviluppo industriale di queste tecnologie innovative.

La partecipazione alle associazioni del Mediterraneo rappresenta per Terna, considerata la collocazione strategica e centrale dell’Italia, un’opportunità per diventare un attore fondamentale nello sviluppo e integrazione delle infrastrutture elettriche nella regione mediterranea. E Terna svolge questo compito attraverso la presenza in alcune organizzazioni regionali tra cui Med-TSO (Mediterranean TSOs) RES4MED (Renewable energy solutions for the Mediterranean).

Med-TSO, l’Associazione degli operatori delle reti di trasmissione di 18 Paesi del Mediterraneo, è stata costituita il 19 aprile 2012 nella sede di Terna come Associazione Internazionale giuridicamente riconosciuta su base volontaria con l’obiettivo di promuovere il coordinamento dei piani di sviluppo e della gestione delle reti elettriche. L’associazione svolge le sue attività nei seguenti ambiti:

  • sviluppo e pianificazione delle reti
  • esercizio delle reti
  • procedure di mercato
  • aspetti economici e finanziari legati alla cooperazione tra gestori di rete
  • quadro istituzionale ed organizzativo
Terna attualmente esprime la figura del Segretario Generale ed ospita la sede di Med-TSO ed il Segretariato, la struttura che coordina il funzionamento dell’Associazione.
Nel 2015, Med-TSO ha ricevuto dalla Commissione europea (DG per il vicinato e l’allargamento) un finanziamento per l’attuazione del “Progetto Mediterraneo”. Il progetto promuove la creazione di un sistema elettrico regionale, mediante il coordinamento dei piani di sviluppo nazionali e l’armonizzazione delle regole di accesso alle reti elettriche dei paesi membri dell’Associazione. Questo obiettivo di lungo termine sarà raggiunto tramite il progressivo rafforzamento dei mercati elettrici del Mediterraneo e l’aumento degli scambi transfrontalieri.

 

Terna nel Mediterraneo è attiva anche nel settore delle rinnovabili. Come testimonia la sua presenza nella RES4MED (Renewable energy solutions for the Mediterranean), un’associazione no-profit nata nel 2012 con l'intento di mettere a fattor comune il know-how dei soci nel settore appunto delle rinnovabili per la promozione di progetti nei Paesi del bacino dell’area mediterranea (Nord Africa, Medio Oriente e Balcani). 

Un tavolo comune dove far confluire le principali iniziative e realtà internazionali che operano nella regione, coinvolgendo i principali attori dell’industria energetica, istituzioni accademiche, associazioni e istituzioni pubbliche operanti in Italia e nei Paesi di riferimento.

La presenza di Terna nelle associazioni internazionali di settore.

Il continuo avanzamento tecnologico delle reti elettriche e delle relative modalità di esercizio sono elementi indispensabili per lo sviluppo sociale ed economico del Paese. In questo ambito Terna rappresenta un benchmark mondiale, sia per quanto riguarda la qualità del servizio di trasmissione reso al Paese sia per il livello di innovazione raggiunto nello sviluppo delle infrastrutture elettriche. A completamento della sua posizione di leadership nel settore della trasmissione, Terna è membro di alcune associazioni tecniche internazionali, finalizzate alla promozione dello studio e condivisione delle conoscenze nel campo dei sistemi elettrici, tra le quali è opportuno citare:

Il CIGRE (Conseil international des grands réseaux électriques) è un'associazione internazionale no-profit fondata nel 1921 che promuove la collaborazione tra esperti provenienti da 57 paesi, mediante la condivisione della conoscenza tecnica, al fine di migliorare il sistema elettrico attuale e di domani. I 57 comitati nazionali che rappresentano l’organizzazione nei rispettivi paesi hanno il compito di operare congiuntamente per diffondere i risultati degli studi dell’associazione e promuoverne gli obiettivi istituzionali. I lavori confluiscono poi in report e ricerche relative alla pianificazione delle linee elettriche ad alta tensione, al loro esercizio e manutenzione.  Terna, che attualmente presiede il Comitato Italiano, contribuisce con il proprio know-how e la propria esperienza come punto di riferimento mondiale nel campo dello sviluppo delle infrastrutture elettriche.  Attualmente a Terna è affidata la presidenza del Comitato Italiano.

GO15, Reliable and Sustainable Power Grids, è un’associazione internazionale volontaria che riunisce i 18 maggiori operatori della rete di trasmissione mondiali. L’associazione, che oggi rappresenta oltre il 70% del fabbisogno elettrico mondiale fornendo elettricità a circa 3,5 miliardi di consumatori, è stata creata nel 2004, a seguito di alcuni importanti blackout che hanno interessato molti paesi nel mondo (Brasile e Argentina nel 2002; Canada, U.S. e Italia 2003), per lo studio e la ricerca in tema di problematiche comuni relative all’esercizio in sicurezza delle reti elettriche.

Presieduta per il 2016 da Wang Liangyou, Vice Presidente di China Southern Power Grid, l’associazione è divenuta ufficiale nel 2009 con lo scopo di agire da catalizzatore nella transizione dell’industria dell’energia elettrica verso le reti elettriche del 21.mo secolo. 

GO15 è organizzata in 5 gruppi di lavoro tematici incaricati di elaborare studi e pubblicare rapporti sullo stato dell’arte della tecnologia dei sistemi elettrici: Comitato 1 “Grid For Flexible Resources”, Comitato 2 “Grid Reliability and Security”, Comitato 3 “Grid Economic Sustainability”, Comitato 4 “Grid Intelligence” e Comitato 5 “Communication”.

Terna, in qualità di primo operatore di rete indipendente in Europa e tra i maggiori al mondo, contribuisce alle attività dell’associazione con la sua esperienza e il suo bagaglio tecnico acquisito nell’esercizio in sicurezza della rete elettrica italiana anche con l’obiettivo di sviluppare un consenso a livello internazionale su argomenti strategici che attengono unicamente alle grandi reti elettriche e ai maggiori operatori del mercato.

WEC (World Energy Council) è la più antica e più importante organizzazione multisettoriale dell’energia al mondo. Questa associazione, che ha sede a Londra ed è accreditata presso le Nazioni Unite, dal 1921 riunisce i membri provenienti da oltre 90 paesi che vi aderiscono attraverso i rispettivi comitati nazionali. L’appuntamento clou del WEC è il ”World Energy Congress”, momento di dibattito energetico mondiale, che si svolge ogni 3 anni.