Lavora con noi |  Archivio Generale |  Fornitori |  Contatti 
it-ITen-GB

Nel corso degli anni la complessità delle minacce fisiche ai siti di Terna ha richiesto l’adozione di diverse misure per contenere i rischi di effrazione, furti e danni agli impianti e assicurare, di conseguenza, la continuità del servizio elettrico.

Essere costantemente aggiornati sui rischi e sulle minacce potenziali a cui Terna e i suoi stakeholder internazionali sono esposti, oltreché sulle misure per limitarli, è fondamentale per avere un sistema di sicurezza che funzioni correttamente.

Security operations center (SOC): sicurezza e protezione integrate

Il Security Operations Center (SOC) di Terna monitora in tempo reale gli ambiti di rischio al quale la società è esposta. Grazie alle sue attività di controllo, governance e coordinamento, è in grado di assicurare una protezione integrata in tempo reale.

La sicurezza fisica delle stazioni è garantita attraverso apparati, sistemi e strutture in funzione con continuità 24 ore al giorno, tutti i giorni. In particolare, la nostra piattaforma di sorveglianza PSIS (Progetto Sistema Integrato di Sicurezza delle stazioni Terna) permette al centro di sorveglianza (SOC) l’osservazione continua degli allarmi intrusione e dei segnali video su 212 impianti.

Sapevate che...

Per prevenire e gestire al meglio gli eventi accidentali, intenzionali o dolosi, con l’aiuto di tecnologie avanzate vengono elaborate oltre 50 milioni di informazioni sulla sicurezza provenienti dalle piattaforme ICT e da un sofisticato sistema antintrusione e di videosorveglianza (VideoBox) per difendere la vasta rete di computer, sistemi e sedi di Terna in tutto il Paese.

Collaborazione con le istituzioni

Il SOC mantiene rapporti solidi con organismi di sicurezza esterni sia a livello nazionale che internazionale. Il costante scambio d’informazione è volto a prevenire gli attacchi o i danni alle infrastrutture del gruppo.

Terna collabora con le seguenti istituzioni:

  • con i Carabinieri e la Polizia per collegare tempestivamente le stazioni delle forze dell’ordine e i centri operativi in caso di attacchi fisici o danni;
  • con la Guardia di Finanza per assicurare controlli rigorosi e concedere l’accesso alle procedure di gara al maggior numero possibile di società e promuovere attività generali di prevenzione dei tentativi di infiltrazione illecita.
La nostra collaborazione con l’Arma

Con i Carabinieri abbiamo rafforzato ulteriormente un sistema di comunicazione e intervento rapido attraverso cui il SOC può attivare tempestivamente l’arma in caso di rilevazione di tentativi di effrazione all’interno delle stazioni critiche. Il nuovo sistema si chiama O.D.I.N.O. (Operational Device for Information, Networking and Observation) ed è collegato, attraverso una connessione sicura, al sistema centralizzato di gestione delle centrali operative dei Carabinieri su tutto il territorio nazionale.

L’accordo con la polizia

Nel 2018 abbiamo firmato un disciplinare tecnico con la Polizia di Stato che prevede l’interconnessione dei sistemi di videosorveglianza e il SOC con la piattaforma tecnologica della forza pubblica per il controllo del territorio (Mercurio NRG). Questa integrazione consente la geolocalizzazione di eventuali intrusioni e la loro segnalazione tempestiva direttamente al CEN (Centro Elettronico Nazionale) della Polizia di Stato con il successivo smistamento alle questure competenti.

Per segnalare eventi o incidenti relativi alla sicurezza delle infrastrutture, delle persone o delle informazioni di Terna è attivo il numero verde del Security Operations Center 800.999.666.