Lavora con noi |  Archivio Documenti |  Fornitori |  Contatti 
it-ITen-GB

Nel corso degli anni, la complessità delle minacce fisiche ai siti di Terna ha richiesto l’adozione di diverse misure per contenere i rischi di effrazione, furti e danni agli impianti e, conseguentemente, assicurare la continuità del servizio elettrico.

Essere costantemente aggiornati sui rischi e sulle minacce potenziali a cui Terna e i suoi stakeholder internazionali sono esposti, nonché sulle misure per limitarli, è fondamentale per avere un sistema di sicurezza che funzioni correttamente. Garantisce un luogo di lavoro sicuro in termini di cyber security e previene problemi critici e casi di frode.

Sapevate che…
Nel 2016 il Paese è stato colpito da una sequenza drammatica di importanti eventi sismici di magnitudo rilevante, tutti concentrati nell’Italia centrale, al confine fra alto Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria. Terna ha partecipato da subito al Comitato Operativo del Dipartimento di Protezione Civile.

Security operations center (SOC): sicurezza e protezione integrate

Il Security Operations Center (SOC) di Terna monitora in tempo reale gli ambiti di rischio al quale la società è esposta. Grazie alle sue attività di controllo, governance e coordinamento, è in grado di assicurare una protezione integrata in tempo reale
La sicurezza fisica delle stazioni è garantita attraverso apparati, sistemi e strutture costantemente in funzione tutti i giorni 24 ore su 24.

Terna ha sviluppato la piattaforma di sorveglianza PSIS (Progetto Sistema Integrato di Sicurezza delle stazioni Terna), in grado di permettere a un centro di sorveglianza dedicato, il Security Operation Center, l’osservazione continua degli allarmi intrusione e dei segnali video su 184 impianti.

Sapevate che…
Per prevenire e gestire al meglio gli eventi accidentali, intenzionali o dolosi, con l’aiuto di tecnologie avanzate vengono elaborate oltre 50 milioni di informazioni sulla sicurezza provenienti dalle piattaforme ICT e da un sofisticato sistema antintrusione e di videosorveglianza per difendere la vasta rete di computer, sistemi e sedi di Terna in tutto il Paese.

Transizione verso la sorveglianza intelligente con SETA
Per migliorare ulteriormente il livello di protezione degli asset critici di Terna, nel 2016 sono state avviate le attività di implementazione di un nuovo e più avanzato sistema integrato di gestione e rappresentazione degli eventi di sicurezza denominato SETA. La nuova piattaforma mira, attraverso un innovativo approccio verso l’area della sicurezza, a integrare in un’unica infrastruttura centrale sistemi di sicurezza fisica e logica, correlando informazioni da fonti eterogenee per identificare con maggior precisione e tempestività situazioni di rischio.

Parallelamente, viene utilizzato il sistema Terna di videosorveglianza leggera (VideoBox), flessibile, economico e di rapida installazione.

Collaborazione con le istituzioni
Il SOC mantiene rapporti solidi con organismi di sicurezza esterni sia a livello nazionale che internazionale. Il costante scambio d’informazione è volto a prevenire gli attacchi o i danni alle infrastrutture del gruppo.

Terna collabora con le seguenti istituzioni:

  • con il CERT Nazionale e il Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (CNAIPIC) per promuovere lo scambio di informazioni per la prevenzione delle minacce cibernetiche e prepararsi ai temi della sicurezza informatica a livello nazionale;
  • con i Carabinieri e la Polizia per collegare tempestivamente le stazioni delle forze dell’ordine e i centri operativi in caso di attacchi fisici o danni;
  • con la Guardia di Finanza per assicurare controlli rigorosi e concedere l’accesso alle procedure di gara al maggior numero possibile di società e promuovere attività generali di prevenzione dei tentativi di infiltrazione illecita.

Per segnalare eventi o incidenti relativi alla sicurezza delle infrastrutture, delle persone o delle informazioni di Terna è attivo il contatto SOC, presente in homepage del sito.