Lavora con noi |  Archivio Generale |  Fornitori |  Contatti 
it-ITen-GB

Il Consiglio di Amministrazione è nominato dall' Assemblea degli Azionisti ed è incaricato di provvedere alla gestione aziendale. Ad esso fanno capo le funzioni e le responsabilità degli indirizzi strategici e organizzativi della Società e del Gruppo, nonché la verifica dell’esistenza dei controlli necessari per monitorare l’andamento della Società e delle controllate.

Il Consiglio di Amministrazione è attualmente composto dai seguenti membri, il cui mandato scadrà in occasione dell’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2019.

Segretario del Consiglio di Amministrazione: Avv. Francesca Covone.



  • Riunioni del Consiglio e dei Comitati
  • Remunerazione degli Amministratori

Gli Amministratori si riuniscono con regolare cadenza e svolgono i propri compiti con cognizione di causa ed in autonomia, perseguendo l’obiettivo della creazione di valore per gli azionisti nella consapevolezza della rilevanza sociale delle attività in cui il Gruppo è impegnato e della conseguente necessità di considerare adeguatamente, nel relativo svolgimento, tutti gli interessi coinvolti. 

La partecipazione degli Amministratori alle riunioni del Consiglio di Amministrazione e dei Comitati interni al Consiglio nel corso dell’esercizio 2017 e la durata media delle riunioni sono indicati rispettivamente nella tabella 1 allegata alla Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari e nelle Sezioni IV, VII, VIII e X della stessa Relazione.

Riunioni e partecipazione nel 2017

  • Il Consiglio di Amministrazione si è riunito 12 volte

  • La partecipazione media dei consiglieri alle riunioni è stata del 98,61%

  • La durata media delle riunioni è stata di 89 minuti

  

 

 

Struttura del Consiglio di Amministrazione e dei Comitati

C.d.A.

Carica
Nominativo
(Cognome e Nome)
Anno di nascita
Data di prima nomina
In carica da
In carica fino a
Lista
Esec.
Non esec.
Indip. da Codice
Indip. da TUF
Consiglieri che hanno cessato di ricoprire la carica nel corso dell’Esercizio di Riferimento:
C.d.A.
C.C.R.
C.R.
C.N.
Comitato
OPC
Carica
Nominativo
(Cognome e Nome)
Partecipazione alle riunioni del C.d.A.
Altri incarichi
(*)
(**)
(*)
(**)
(*)
(**)
(*)
(**)
Consiglieri che hanno cessato di ricoprire la carica nel corso dell’Esercizio di Riferimento:
C.d.A.
C.C.R.
C.R.
C.N.
Comitato
OPC
Numero di riunioni svolte durante l’Esercizio di riferimento:
12
9
7
5
2
Quorum richiesto per la presentazione delle liste in occasione dell’ultima nomina:
1%
Note

(1) Il Consigliere Corsico, in occasione del precedente incarico dal maggio 2014 aveva ricoperto nell’ambito del C.d.A. la carica di componente (M) il Comitato per la Remunerazione e componente (M) il Comitato Operazioni con Parti Correlate

(2) Il Consigliere Dal Fabbro, in occasione del precedente incarico dal maggio 2014 aveva ricoperto nell’ambito del C.d.A. la carica di Presidente del Comitato per le Nomine e componente (M) il Comitato Controllo e Rischi, Corporate Governance e Sostenibilità.

(3) Il Consigliere Yungpeng He, con riferimento al precedente mandato, era stato nominato per cooptazione ai sensi dell’art. 2386 del codice civile in data 21 gennaio 2015 su indicazione dell’azionista di maggioranza relativa CDP Reti S.p.A., società per azioni controllata da Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. e confermato dall’Assemblea del 9 giugno 2015

(4) Il Consigliere Porcelli, in occasione del precedente incarico dal maggio 2014 aveva ricoperto nell’ambito del C.d.A. la carica di componente (M) il Comitato per la Remunerazione e componente (M) il Comitato Operazioni con Parti Correlate.

(5) Il Consigliere Saglia, in occasione del precedente incarico dal maggio 2014 aveva ricoperto nell’ambito del C.d.A. la carica di Coordinatore (P) del Comitato Operazioni con Parti Correlate e componente (M) il Comitato per le Nomine.

(6) L’Amministratore Delegato Matteo Del Fante dal 28 aprile 2008 al 27 maggio 2014 aveva ricoperto nell’ambito del C.d.A. la carica di Consigliere e componente il Comitato per le Nomine e di Presidente del Comitato Operazioni con Parti Correlate.

(7) Il Consigliere Carlo Cerami era subentrato quale componente il Comitato per il Controllo e Rischi e Corporate Governance in data 4 marzo 2015 in sostituzione della Consigliere Simona Camerano dimessasi dal 27 novembre 2014.

Legenda

C.d.A.: Consiglio di Amministrazione di Terna S.p.A

C.C.R.: Comitato Controllo e Rischi, Corporate Governance e Sostenibilità. Il “Comitato Controllo e Rischi”, già istituito in Terna S.p.A. secondo quanto previsto dal Codice di Autodisciplina, con delibera Consiglio di Amministrazione del 27 maggio 2014 - aggiungendo alle precedenti competenze ulteriori inerenti il sistema di Corporate Governance, ha assunto la denominazione di “Comitato Controllo e Rischi e Corporate Governance”. Successivamente, con delibera del 15 dicembre 2016 aggiungendo compiti in materia di sostenibilità, ha assunto l’attuale denominazione Comitato Controllo e Rischi, Corporate Governance e Sostenibilità confermata dal C.d.A. del 27 aprile 2017 in occasione della ricostituzione dei Comitati endoconsiliari nell’ambito del nuovo C.d.A. nominato dall’Assemblea del 27 aprile 2017.

C.R.: Comitato per la Remunerazione di Terna S.p.A..

C.N.: Comitato per le Nomine istituito in Terna S.p.A. con delibera del 27 maggio 2014.

Comitato OPC: Comitato Operazioni con Parti Correlate istituito in Terna S.p.A. ai fini dell’approvazione della Procedura Operazioni con Parti Correlate prevista dal “Regolamento recante disposizioni in materia di operazioni con parti correlate” emanato dalla CONSOB con la delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, successivamente modificata con la delibera n. 17389 del 23 giugno 2010 (“Regolamento Parti Correlate CONSOB”). Il Comitato è composto da almeno tre amministratori in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dalla Procedura, di cui uno con funzioni di Coordinatore.

Carica: indica se Presidente del C.d.A., Vice presidente, Amministratore Delegato, ecc.

Data di prima nomina: si intende la data in cui l’amministratore è stato nominato per la prima volta (in assoluto) nel C.d.A. di Terna S.p.A..

In carica da: si intende la data in cui l’amministratore è stato nominato per la prima volta nel C.d.A. di Terna S.p.A. nell’arco del mandato triennale di riferimento dell’Organo Amministrativo di cui ha fatto parte (i.e.: per il C.d.A. nominato dall’Assemblea del 27 maggio 2014, si riferisce al triennio 2014-2016; per il C.d.A. nominato dall’Assemblea del 13 maggio 2011, si riferisce al triennio 2011-2013).

In carica fino a: si intende la data di scadenza del mandato.

Lista:indica M/m a seconda che l’amministratore sia stato eletto dalla lista votata dalla maggioranza (“M”) o da una minoranza (“m”) o comunque nominato in seguito a cooptazione.

Esec.: è indicato con “√” se il consigliere può essere qualificato come esecutivo.

Non esec.: è indicato con “√” se il consigliere può essere qualificato come non esecutivo.

Carica: indica se Presidente, Vice presidente, Amministratore Delegato, ecc

Indip. da Codice: è indicato con “√” se il consigliere può essere qualificato come indipendente secondo i criteri stabiliti dal Codice di Autodisciplina.

Indip. da TUF: è indicato con “√” se l’amministratore è in possesso dei requisiti di indipendenza stabiliti dall’art. 148, comma 3, del TUF come richiamati dall’art. 147 ter, comma 4, dello stesso TUF.

Partecipazione alle riunioni del C.d.A.: : In questa colonna è indicata la partecipazione dell’amministratore alle riunioni del C.d.A. nel corso dell’Esercizio di Riferimento (è indicato il numero di riunioni cui ha partecipato rispetto al numero complessivo delle riunioni cui avrebbe potuto partecipare dall’assunzione della carica nel C.d.A.; p.e. 6/8; 8/8 ecc.).

Altri incarichi: è indicato il numero complessivo dichiarato di altri incarichi di amministratore o sindaco ricoperti dall’amministratore in altre società quotate in mercati regolamentati (anche esteri), in società finanziarie, bancarie, assicurative o di rilevanti dimensioni, individuati in base ai criteri definiti dal Consiglio. Nel computo degli incarichi indicati non si tiene conto di quelli eventualmente ricoperti in società controllate, direttamente o indirettamente, ovvero partecipate da Terna S.p.A.. Nell’ipotesi di più incarichi ricoperti nell’ambito del medesimo Gruppo, anche in ragione di un rapporto di lavoro con una delle società dello stesso, si tiene conto solo dell’incarico cui è attribuito il “peso” maggiore. Per l’elenco degli incarichi ricoperti da ciascun consigliere si rinvia alle sintesi dei profili professionali riportate nella Relazione.

(*): In questa colonna è indicata la partecipazione dell’amministratore alle riunioni del Comitato nel corso dell’Esercizio di Riferimento (è indicato il numero di riunioni cui ha partecipato rispetto al numero complessivo delle riunioni cui avrebbe potuto partecipare dall’assunzione della carica nel Comitato; p.e. 6/8; 8/8 ecc.).

(**): In questa colonna è indicata la qualifica del consigliere all’interno del Comitato: “P”: presidente; “M”: membro. Il Comitato OPC prevede la figura di un Coordinatore.

•: Questo simbolo indica l’amministratore incaricato del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi di Terna S.p.A..

◊: Questo simbolo indica il principale responsabile della gestione di Terna S.p.A. (Chief Executive Officer o CEO).

Numero di riunioni svolte durante l’Esercizio di Riferimento: Le informazioni si riferiscono al numero complessivo delle riunioni nel corso dell’Esercizio di Riferimento.

La remunerazione degli Amministratori è stabilita dall’Assemblea degli azionisti per ciascun Consigliere. I compensi aggiuntivi per i componenti dei Comitati costituiti nell’ambito del Consiglio di Amministrazione, secondo quanto previsto dal Codice di Autodisciplina, sono deliberati dal Consiglio medesimo, sentito il parere del Collegio Sindacale; il trattamento economico complessivo spettante al Presidente e all’Amministratore Delegato è anch’esso individuato dal Consiglio di Amministrazione, su proposta del Comitato per la remunerazione e sentito il parere del Collegio Sindacale. 


Tutte le informazioni sulla politica della Società in materia di remunerazione dei componenti degli organi di amministrazione, dei direttori generali e dei dirigenti con responsabilità strategiche con riferimento almeno all'esercizio successivo e le procedure utilizzate per l'adozione e l'attuazione di tale politica sono illustrate nella "Relazione Annuale sulla Remunerazione". 

Per saperne di più vai alla sezione Remunerazione.