Lavora con noi |  Archivio Documenti |  Fornitori |  Contatti 
it-ITen-GB

La dimensione del Consiglio di Amministrazione, allineata ai peers, è stata ritenuta adeguata nel corso della valutazione del board realizzata nel primo trimestre 2017.

L’età media dei consiglieri è significativamente più bassa rispetto alle altre società quotate italiane. Il Consiglio comprende inoltre quattro donne, con una presenza del genere femminile che va oltre quanto previsto dalla normativa in materia di equilibrio fra i generi.

Tre consiglieri su nove sono stati tratti dalla lista presentata da società di gestione del risparmio e altri investitori istituzionali, assicurando una rappresentazione delle minoranze molto più ampia rispetto alle altre società quotate italiane.

Sette consiglieri su nove hanno dichiarato di essere in possesso dei requisiti di indipendenza stabiliti dalla legge (TUF) e dallo statuto, e sei su nove (quelli precedenti, ad eccezione della Presidente Catia Bastioli) dei requisiti di indipendenza previsti dal Codice di Autodisciplina delle società quotate.

Il mix di competenza è adeguato e di alto livello, con una maggioranza dei consiglieri in possesso di esperienza nel settore.