Lavora con noi |  Archivio Documenti |  Fornitori |  Contatti 
it-ITen-GB

Il Consiglio di Amministrazione è nominato dall’Assemblea degli Azionisti ed è incaricato di provvedere alla gestione aziendale. Ad esso fanno capo le funzioni e le responsabilità degli indirizzi strategici e organizzativi della Società e del Gruppo, nonché la verifica dell’esistenza dei controlli necessari per monitorare l’andamento della Società e delle controllate.

Il Consiglio di Amministrazione è attualmente composto dai seguenti membri, il cui mandato scadrà in occasione dell’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2019. 

 

Segretario del Consiglio di Amministrazione: Avv. Filomena Passeggio.



  • Riunioni del Consiglio e dei Comitati
  • Remunerazione degli Amministratori

Gli Amministratori si riuniscono con regolare cadenza e svolgono i propri compiti con cognizione di causa ed in autonomia, perseguendo l’obiettivo della creazione di valore per gli azionisti nella consapevolezza della rilevanza sociale delle attività in cui il Gruppo è impegnato e della conseguente necessità di considerare adeguatamente, nel relativo svolgimento, tutti gli interessi coinvolti. 

La partecipazione degli Amministratori alle riunioni del Consiglio di Amministrazione e dei Comitati interni al Consiglio nel corso dell’esercizio 2016 e la durata media delle riunioni sono indicati rispettivamente nella tabella 1 allegata alla Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari e nelle Sezioni IV, VII, VIII e X della stessa Relazione

La remunerazione degli Amministratori è stabilita dall’Assemblea degli azionisti per ciascun Consigliere. I compensi aggiuntivi per i componenti dei Comitati costituiti nell’ambito del Consiglio di Amministrazione, secondo quanto previsto dal Codice di Autodisciplina, sono deliberati dal Consiglio medesimo, sentito il parere del Collegio Sindacale; il trattamento economico complessivo spettante al Presidente e all’Amministratore Delegato è anch’esso individuato dal Consiglio di Amministrazione, su proposta del Comitato per la remunerazione e sentito il parere del Collegio Sindacale. 


Tutte le informazioni sulla politica della Società in materia di remunerazione dei componenti degli organi di amministrazione, dei direttori generali e dei dirigenti con responsabilità strategiche con riferimento almeno all'esercizio successivo e le procedure utilizzate per l'adozione e l'attuazione di tale politica sono riassunte nella "Relazione Annuale sulla Remunerazione".

Compensi 2016

Di seguito sono presentati i compensi fissi percepiti dai Consiglieri di Amministrazione nel corso dell’esercizio 2016:

  • agli Amministratori non esecutivi sono stati erogati i compensi fissi deliberati dall’Assemblea degli Azionisti del 27 maggio 2014 (35.000 euro annui per ciascun Consigliere di Amministrazione);
  • al Presidente sono stati erogati il compenso fisso deliberato dall’Assemblea degli Azionisti del 27 maggio 2014 (50.000 euro annui) e il compenso fisso deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 25 giugno 2014 (188.000 euro annui). Pertanto il trattamento economico complessivo per il Presidente, erogato a titolo di emolumenti fissi, è stato pari a 238.000 euro;
  • all’Amministratore Delegato e Direttore Generale sono stati erogati:
    • il compenso fisso come Amministratore deliberato dall’Assemblea degli Azionisti del 27 maggio 2014 (35.000 euro annui);
    • il compenso fisso deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 25 giugno 2014 per le deleghe e gli incarichi conferiti (200.000 euro annui);
    • la componente fissa della retribuzione in qualità di Direttore Generale (850.000 euro annui).

Pertanto il trattamento economico complessivo per l’Amministratore Delegato e Direttore Generale, erogato a titolo di emolumenti fissi, è stato pari a 1.085.000 euro. L’Amministratore Delegato e Direttore Generale ha anche ricevuto compensi variabili di breve e lungo termine (per maggiori informazioni si veda la pagina Remunerazione). 

Per la partecipazione ai Comitati:

  • ai Presidenti del Comitato Nomine, del Comitato per la Remunerazione nonché al Coordinatore in carica del Comitato Operazioni con Parti Correlate, oltre al compenso spettante come Amministratori (35.000 euro annui), è stato riconosciuto un compenso, pari a 50.000 euro annui;
  • al Presidente del Comitato Controllo e Rischi e Corporate Governance, oltre al compenso spettante come Amministratore (35.000 euro annui), è stato riconosciuto un compenso, pari a 60.000 euro annui;
  • ai componenti in carica di tutti i Comitati, oltre al compenso spettante come Amministratori (35.000 euro annui), è stato riconosciuto un compenso pari a 40.000 euro annui.