Lo Statuto sociale è l'atto che individua le caratteristiche essenziali dell’ordinamento interno della Società e le norme di funzionamento.

Lo Statuto sociale definisce:

  • la denominazione, la sede e la durata della Società;
  • lo scopo della Società;
  • la struttura del capitale sociale, le deleghe per il suo aumento, i poteri speciali riservati all’autorità di Governo, i diritti spettanti agli azionisti, le restrizioni al diritto di voto e le ipotesi di recesso;
  • il funzionamento dell’Assemblea dei soci e la legittimazione all’intervento;
  • il modello di amministrazione e controllo adottato e le procedure per la nomina del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale, le regole di funzionamento del Consiglio di Amministrazione, la composizione e la divisione dei poteri degli organi sociali, nonché i rapporti fra questi;
  • la durata dell’esercizio sociale e le regole sulla distribuzione dei dividendi;
  • le disposizioni sull’eventuale scioglimento e liquidazione della Società.

Per quanto non diversamente disposto dallo Statuto, valgono le norme del codice civile e delle leggi speciali.

Lo Statuto sociale può essere modificato con delibera dell'Assemblea straordinaria. Tuttavia, qualora le modifiche derivino dall'adeguamento a disposizioni normative o si riferiscano a specifiche materie previste dalla legge e richiamate dallo stesso Statuto sociale, il Consiglio di Amministrazione può provvedere con propria delibera.

Gli ultimi interventi sullo Statuto sociale sono stati adottati dal Consiglio di Amministrazione del 18 dicembre 2014 (di cui al verbale Repertorio N.49482, Raccolta N.24384 del Dott. Nicola Atlante Notaio in Roma, iscritto al Collegio Notarile di Roma).

In questa pagina è possibile scaricare:

Se non siete in possesso del plug-in per la visione dei files PDF potete cliccare qui.