Lavora con noi |  Archivio Documenti |  Fornitori |  Contatti 
it-ITen-GB

Il patto sul clima di Parigi (COP21) di fine 2015 ha rafforzato l’orientamento internazionale verso le fonti di energia rinnovabile, con l’impegno condiviso a contenere il surriscaldamento climatico entro i 2 gradi. L'Unione Europea, raccogliendo la sfida, punta a guidare a livello internazionale la transizione verso un sistema energetico più pulito ed efficiente come dichiarato dai commissari europei in occasione della presentazione, il 30 novembre 2016, del pacchetto legislativo “Energia Pulita per tutti gli Europei” (Clean energy package).

Nuove regole. Il pacchetto contiene le proposte di nuove direttive e i regolamenti in fase di attuazione della strategia per l’Unione dell’Energia. In particolare viene definito il quadro normativo e regolatorio del mercato dell’energia per guidare la transizione energetica verso gli obiettivi europei stabiliti, in termini di riduzione di CO2, efficienza energetica e sviluppo delle fonti rinnovabili al 2030.

Nuove sfide e nuove tendenze. Per raggiungere questi obiettivi dobbiamo accelerare gli investimenti con la creazione di un mercato pan-europeo dell'energia, la protezione dei consumatori e l'osservazione di standard di sicurezza elevati. Le tre sfide principali di questa transizione sono la decarbonizzazione, l'efficienza di mercato e la sicurezza della fornitura. Per affrontarle in maniera propositiva, dobbiamo considerare una serie di nuovi trend di settore:
- La crescita delle fonti rinnovabili (FER) non programmabili
- La riduzione della capacità di generazione termica
- L'evoluzione tecnologica legata principalmente ai risparmi energetici e alle reti digitali