Lavora con noi |  Archivio Generale |  Fornitori |  Contatti 
it-ITen-GB

In occasione delle festività natalizie, Terna dedica il progetto di Natale alla città di Genova colpita dal tragico evento del crollo del ponte Morandi. Sosteniamo lo sviluppo e la ricostruzione della comunità ligure per “fare rete” tra le persone nelle città e sui territori. Il progetto punta ad aiutare in modo concreto i cittadini di Genova per sostenere la crescita della comunità e la ricomposizione del tessuto economico e sociale.

Per l’economia locale
Un dono di Natale con i tipici sapori liguri come pesto, pandolce, trofie, offerti alle persone di Terna quali eccellenze della regione: abbiamo acquistato prodotti alimentari del territorio per i circa 4.000 dipendenti del Gruppo, tutti in aziende liguri. L’impegno di Terna è pensato ispirandoci alle persone e ai territori, un sostegno concreto per l’economia locale e un contributo di vicinanza alla città così duramente colpita.


Per l’innovazione
Insieme alle persone, l’innovazione è uno dei fattori abilitanti per la strategia di sviluppo di Terna. Il progetto di Natale prevede un impegno concreto per ristrutturare uno dei laboratori tecnologici dell’Ospedale pediatrico Gaslini di Genova. Si tratta di una spinta all’innovazione tecnologica in ambito medico-scientifico del laboratorio di ricerca dove si studiano le cellule staminali per il trapianto di midollo osseo. La ristrutturazione parte all’inizio del 2019 e Terna seguirà costantemente lo svolgimento dei lavori.


Lo storico Istituto Giannina Gaslini di Genova
La struttura fu inaugurata il 15 maggio 1938. Fondatore dell’Istituto dedicato alla figlia scomparsa prematuramente, Gerolamo Gaslini decise di donare l'intero patrimonio all’ospedale. La sua dedizione nasceva dalla volontà di garantire la massima efficienza di una struttura pubblica di così tanta importanza per la cura e la ricerca per la salute dell'infanzia. In questo contesto la ristrutturazione finanziata da Terna rappresenta un passo importante per lo sviluppo tecnologico e la ricerca in campo scientifico. Infatti il laboratorio di Processazione/Congelamento in azoto liquido di Cellule Staminali Emopoietiche è una struttura che necessita di una serie di interventi per adeguarsi alle nuove normative previste dal Centro Nazionale Trapianti. In una CrioBank sono trattate e conservate le cellule staminali emopoietiche utilizzate nei trapianti dei pazienti pediatrici del Gaslini. Nello specifico, l’ospedale si occupa di gestire la parte di laboratorio di quello che un tempo era chiamato trapianto di midollo osseo utilizzato per la cura delle leucemie infantili e per la correzione di difetti congeniti come le immunodeficienze, alcune malattie metaboliche e molte patologie congenite.