CODICE DI RETE

Il Codice di trasmissione, dispacciamento, sviluppo e sicurezza della rete (Codice di rete) trova applicazione nei rapporti tra Terna e gli utenti della rete a partire dal 1° novembre 2005. Tale documento è stato predisposto in conformità a quanto previsto nel D.P.C.M. 11 maggio 2004 in materia di unificazione tra proprietà e gestione della rete.

DISPACCIAMENTO

L'energia elettrica non si può immagazzinare. E' quindi necessario produrre, istante per istante, la quantità di energia richiesta dall'insieme dei consumatori (famiglie e aziende) e gestirne la trasmissione in modo che l'offerta e la domanda siano sempre in equilibrio, garantendo così la continuità e la sicurezza della fornitura del servizio. La gestione di questi flussi di energia sulla rete si chiama dispacciamento.

VIAGGIA CON TERNA

Viaggia con Terna nel mondo della trasmissione elettrica

CENTRO NAZIONALE DI CONTROLLO DI TERNA: IL DISPACCIAMENTO

MERCATO ELETTRICO

La "borsa elettrica italiana", come comunemente viene chiamato il mercato elettrico, consente a produttori, consumatori e grossisti di energia elettrica di stipulare contratti orari di acquisto e vendita di energia. Le transazioni si svolgono su una piattaforma telematica alla quale gli operatori si connettono attraverso la rete web, con procedure di accesso sicuro, tramite certificati digitali, per concludere contratti di acquisto e di vendita di energia elettrica.

ACCORDI VAS

In sintonia con la Direttiva 2001/42/CE, in merito alla condivisione con le Autorità Ambientali, Terna ha avviato una serie di accordi di collaborazione (Protocolli VAS) volti a condividere dati e metodi per una localizzazione sostenibile delle infrastrutture elettriche previste dal Piano di sviluppo della rete.

Ad oggi sono 18 su 21 le Regioni e le Province Autonome che hanno siglato il Protocollo VAS con Terna.