Codici di Rete Europei

 

Il Regolamento CE n. 714/09, nell’ambito del cd “Terzo Pacchetto Energia”, attribuisce a ENTSO-E, la Rete Europea dei Gestori di rete dei sistemi di trasmissione di energia elettrica, il compito di elaborare i Codici di rete europei, sulla base di un elenco di priorità annuali definite dalla Commissione Europea, in conformità con gli orientamenti quadro adottati dall’ACER (http://www.acer.europa.eu/Pages/ACER.aspx), e comunque a valle della consultazione degli stakeholders.
Tali Codici sono definiti, su richiesta della Commissione Europea, per le questioni transfrontaliere che riguardano, prevalentemente, le connessioni alla rete, l’integrazione dei mercati e la gestione delle congestioni tra le reti, la sicurezza e l’interoperabilità delle reti di trasmissione.

I Codici di rete europei, adottati dalla Commissione mediante la procedura di Comitologia, diventeranno atti legislativi sovranazionali e vincolanti che prevarranno su quelli nazionali per quanto riguarda le questioni transfrontaliere. I Codici di rete nazionali, conseguentemente, rimangono validi nelle parti che non riguardano le questioni transfrontaliere, mentre, nelle questioni transfontaliere, possono prevedere regole di maggior dettaglio rispetto a quanto definito nei Codici di rete europei.

Per saperne di più: (https://www.entsoe.eu/major-projects/network-code-development/Pages/default.aspx)