Lavora con noi |  Archivio Generale |  Fornitori |  Contatti 
it-ITen-GB

Il settore elettrico italiano sta evolvendo molto rapidamente nell'ambito di una vasta transizione energetica legata al raggiungimento di obiettivi di sostenibilità e sicurezza del sistema. Gli elementi più significativi del nuovo paradigma sono le energie da fonte rinnovabile, da integrare e gestire, l’efficienza energetica, la digitalizzazione delle reti e i sistemi di storage.

È in atto un passaggio dal sistema tradizionale “monodirezionale” (produzione →trasmissione→distribuzione→ carichi) a un sistema più complesso e integrato con flussi di energia elettrica a più direzioni, ad alta volatilità e bassa prevedibilità. Per questo, i principali Transmission System Operator europei come Terna stanno ridisegnando strategie e investimenti sulle reti, tenendo conto soprattutto del forte impatto dello sviluppo delle rinnovabili.

In questo quadro diventa fondamentale la rilevazione di Terna dei dati pubblicati in questa sezione, focalizzati sulla consistenza, in numero di impianti e potenza installata, delle fonti rinnovabili in Italia (Fonte GAUDI).

Fotovoltaico

Gli impianti fotovoltaici sono composti da insiemi di pannelli che convertono l’energia solare in energia elettrica , uno o più gruppi di conversione da corrente continua in corrente alternata e altri componenti elettrici minori.

Fotovoltaico

Eolico

Gli impianti eolici sono impianti di generazione basati su dispositivi come le pale eoliche in grado di convertire in energia elettrica l’energia cinetica del vento.

Eolico

Idroelettrico

Gli impianti idroelettrici sono composti dall’insieme dei gruppi (turbina+alternatore) e delle opere idrauliche, civili ed elettromeccaniche, che concorrono allo sfruttamento di un corso d’acqua per la produzione di energia.

Idroelettrico

Geotermoelettrico e Bioenergie

Gli impianti geotermoelettrici sono impianti in grado di sfruttare l’energia geotermica proveniente dal sottosuolo per produrre elettricità. Le bioenergie rappresentano tutte le forme di energia prodotte da biomasse, bioliquidi e biogas.

Geotermoelettrico e BIOENERGIE

Il sistema GAUDI
Il sistema GAUDI - Gestione Anagrafica Unica degli Impianti e Unità di Produzione - costituisce la piattaforma unica a livello nazionale che raccoglie i dati anagrafici di tutti gli impianti di produzione di energia elettrica. La piattaforma (la cui creazione è stata prevista con delibera dell’Arera ARG/elt 124/10) è sviluppata e gestita da Terna. Oltre a consentire l’identificazione univoca degli impianti di produzione, assolve ad altre finalità di rilievo per il sistema elettrico:
- Consente, attraverso un apposito pannello di controllo, di monitorare l’intero ciclo di vita degli impianti di produzione, dalla richiesta di connessione alla rete fino all’entrata in esercizio dell’impianto e alla sua abilitazione ai mercati dell’energia;
- Favorisce la razionalizzazione dei flussi informativi tra i vari soggetti operanti nel settore elettrico (Terna, GSE, distributori, produttori, ecc) con riferimento all’aggiornamento dell’anagrafica degli impianti di produzione;
- Costituisce una delle fonti primarie di informazione per la gestione del sistema elettrico nazionale nelle fasi di pianificazione, programmazione e di esercizio;
- Raccoglie le informazioni sulle caratteristiche tecniche degli impianti (ad es. l’adeguamento degli impianti di generazione distribuita alle prescrizioni del Codice di rete) utili anche a valutare il grado di resilienza del sistema elettrico nazionale a fronte di perturbazioni sulla rete.
per eventuali segnalazioni si prega di contattare teamgaudi@terna.it

Disclaimer

  1. I dati elaborati sono soggetti ad ulteriore e puntuale verifica o ricalcolo per effetto di nuove attivazioni, dismissioni, variazioni e rettifiche effettuate in post-esercizio sugli impianti
  2. Questa operazione di continuo aggiornamento consente di seguire costantemente il ciclo di vita degli impianti e garantisce un elevato grado di affidabilità del dato
  3. Il valore della potenza cui si fa riferimento rispetto alla generazione distribuita in presenza di accumulo, in conformità alle Norme CEI 0-16 e CEI 0-21, è il valore della Potenza Nominale Complessiva calcolata come segue. Dati:
    • Pg = Potenza Nominale del Generatore (o somma delle potenze degli aerogeneratori in caso di impianto eolico)
    • Pgi = Potenza Nominale in uscita dall'Inverter
    • Pa = Potenza Nominale Accumulo
    • Pi = Potenza Nominale dell'Inverter/Convertitore bidirezionale
    • ∑ = sommatoria sulle singole sezioni
    La Potenza Nominale Complessiva dell’Impianto è:
    • se l’Impianto con inverter non ha accumulo -> potenza nominale complessiva = ∑ (minor valore fra Pg e Pgi)
    • se l’Impianto con inverter ha un accumulo lato produzione (senza un proprio inverter) -> potenza nominale complessiva = ∑(minor valore fra (Pg + Pa) e Pgi)
    • se l’Impianto con inverter ha un accumulo lato produzione (con un proprio inverter) -> potenza nominale complessiva = ∑ (minor valore fra (Pg e Pgi) + il minor valore fra (Pa e Pi))
    • se l’Impianto con inverter ha un accumulo lato post-produzione -> potenza nominale complessiva = ∑ (minor valore fra Pg e Pgi) + il minor valore fra (Pa e Pi).
  4. La Potenza Nominale Complessiva può essere maggiore della Potenza Disponibile in Immissione in quanto tiene conto dei servizi ausiliari, degli autoconsumi e delle limitazioni fisiche della potenza in immissione al punto di scambio (POD)

per eventuali segnalazioni si prega di contattare teamgaudi@terna.it

Leggi di piùmeno