Sintesi Piano di Sviluppo

 

Sintesi Piano di Sviluppo della Rete Elettrica di Trasmissione Nazionale [2016]

Il Piano di Sviluppo edizione 2016 prevede nel decennio investimenti per 6,6 miliardi di euro, grazie ai quali si realizzeranno efficienze per il sistema elettrico per quasi 1,4 miliardi di euro l’anno (quale risultato del confronto tra gli investimenti e l’indice di profittabilità medio degli interventi di piano):

  • Riduzione emissioni CO2 per circa 15 milioni di tonnellate/anno
  • Riduzione delle congestioni per un valore di circa 5.000 MW
  • Maggiore capacità di scambio con l’estero stimata fino a circa 5.500 MW
  • Maggiore capacità di potenza liberata da fonti rinnovabili per circa 5.500 MW

 

Principali cantieri aperti: 2 miliardi di euro

Principali opere in corso o autorizzate (ordinate da Nord a Sud):

  • Nuova interconnessione Italia-Francia (elettrodotto HVDC Piossasco-Grand’Ile)
  • Rimozione vincoli rete 380 kV Nord Ovest
  • Razionalizzazione della rete nelle aree metropolitane di Milano, Napoli e Palermo
  • Nuova interconnessione Italia-Montenegro (elettrodotto HVDC Villanova-Lastva)
  • Interconnessione delle isole campane al continente (nuova SE Capri , cavo sottomarino 150 kV “SE Capri – Torre Centro” e cavo “SE Sorrento – SE Capri”)
  • Nuovo collegamento380 kV tra Sicilia e Calabria “Sorgente-Rizziconi”

 

Interventi in autorizzazione: totale 1,6 miliardi di euro

Principali opere in autorizzazione (ordinate da Nord a Sud):

  • Nuovo Elettrodotto a 380 kV tra le province di Milano e Brescia “Cassano - Chiari”, in autorizzazione dal 2013
  • Stazione elettrica Brennero e relativi raccordi, in autorizzazione dal 2014
  • Razionalizzazione Media Valle Piave (SE 220 kV Polpet), in autorizzazione dal 2011
  • Elettrodotto 380 kV tra Udine e Gorizia, in autorizzazione dal 2015
  • Collegamento Emilia Romagna -Toscana (elettrodotto a 380 kV Calenzano-Colunga), in autorizzazione dal 2009
  • Nuova stazione elettrica di trasformazione 380/132 kV Lucca Ovest e relativi raccordi, in autorizzazione dal 2013
  • Interconnessione tra l’isola d’Elba e il continente, in autorizzazione dal 2010
  • Collegamento a 380 kV tra Abruzzo e Puglia (tratto Gissi–Larino-Foggia), in autorizzazione dal 2012
  • Razionalizzazione della rete nell’area della penisola Sorrentina (El. Sorrento – Vico Equense –Agerola –Lettere), in autorizzazione dal 2013
  • Collegamento a 380 kV Deliceto – Bisaccia per la raccolta della produzione rinnovabile nel Sud, in autorizzazione dal 2011
  • Collegamento a 380 kV tra Montecorvino e Benevento (tratto Avellino N. – Montecorvino), in autorizzazione dal 2010
  • Riassetto rete Nord Calabria, in autorizzazione dal 2009
  • Nuovo elettrodotto a 380 kV in Sicilia “Paternò - Pantano – Priolo”, in autorizzazione dal 2010
  • Nuovo elettrodotto a 380 kV in Sicilia “Chiaramonte Gulfi-Ciminna”, in autorizzazione dal 2011
  • Nuovo Elettrodotto a 150 kV “Santa Teresa – Budduso”, in autorizzazione dal 2013