Lavora con noi |  Archivio Documenti |  Fornitori |  Contatti 
it-ITen-GB

In linea con la rapida evoluzione dello scenario elettrico e con gli obiettivi del Piano strategico, la Direzione Strategia e Sviluppo è stata ulteriormente potenziata e, a marzo 2016, è diventata la seconda Divisione del Gruppo (Divisione Strategia e Sviluppo), con il compito di analizzare l’evoluzione del sistema elettrico valutandone impatti e opportunità per il Gruppo, sviluppare il business internazionale e le Attività Non Regolate in Italia, coordinare le Attività Regolate e Non Regolate del Gruppo, elaborare il Piano di Sviluppo della RTN e il Piano per la Sicurezza del Sistema Elettrico Nazionale e gestire i rapporti con organismi e Autorità di regolazione nazionali.

A questa nuova struttura organizzativa è inoltre affidato il compito di centralizzare e coordinare l’Innovazione del Gruppo, per garantire la piena coerenza delle iniziative con gli indirizzi strategici del Piano Strategico dell’Azienda.

Il Gruppo continua ad avvalersi anche del supporto specialistico dei costruttori, della collaborazione delle Università, di RSE S.p.A. (Ricerca Sistema Energetico) e di CESI S.p.A., società di servizi specializzata di cui possiede una partecipazione del 42,698%.

Nel corso del 2016 è stato costituito in Terna Rete Italia il Centro di Ricerca Operativo, con sede a Firenze. Le aree di ricerca del Centro riguardano studi, definizione di protocolli di prova e analisi volte principalmente ai seguenti settori: Power Electronics HVDC, Sostenibilità, Asset Management e Smart Grid, Resilienza della Rete di Trasmissione.

Tra le principali attività del 2016 si segnalano:



  • Smart Island

    A maggio 2016 è stato firmato un Protocollo di Intesa tra Terna Plus, il comune di Pantelleria e S.Med.E (impresa locale per la produzione e la distribuzione dell’energia elettrica), con lo scopo di realizzare impianti a fonte rinnovabile e sistemi di accumulo di energia, incrementare l’efficienza energetica, diminuire le emissioni di CO2, gestire attivamente la domanda elettrica e introdurre un sistema di mobilità con veicoli elettrici e colonnine per la ricarica, rendendo così l’isola un esempio di sostenibilità e tecnologia all’avanguardia.

    Ad agosto 2016 Terna Plus ha firmato un accordo con Vento di Venezia, società che persegue la riqualificazione dell’Isola della Certosa in partenariato con il Comune di Venezia, con l’obiettivo di rendere l’Isola della Certosa un laboratorio per le energie smart. 

  • Sostenibilità ambientale

    Nell’ambito del progetto “TSO-DSO”, prosegue lo sviluppo e la realizzazione di nuove funzioni di dispacciamento implementabili nei sistemi di automazione e controllo installati nelle stazioni e presso i centri di conduzione e controllo della RTN, con l’obiettivo di favorire l’integrazione degli impianti di generazione distribuita da fonti rinnovabili non programmabili nel sistema elettrico, migliorandone la stabilità e la sicurezza di esercizio.


    È stato eseguito lo studio del LCA (Life Cycle Assessment) sulle linee in cavo e su linee aeree a 380 kV con sostegni a traliccio e monostelo. È in corso uno studio di LCA per impianti di conversione in corrente continua (HVDC).

    In merito al progetto di sperimentazione di soluzioni innovative per la mitigazione di CEM (campi elettromagnetici) a bassa frequenza, a seguito delle sperimentazioni sulla linea 150 kV Collarmele-Castelmadama, sono state predisposte linee guida per la progettazione di sistemi di mitigazione con loop passivi, da applicare su linee elettriche AT di diverso livello di tensione.

     

    Relativamente alla sperimentazione di sistemi di mitigazione del rumore, è stato testato un sistema pre-prototipale nella S.E. di Roma Sud di mitigazione attiva del rumore, con buoni risultati preliminari. E’ stata completata, inoltre, una seconda soluzione con smorzatori passivi, applicata su un reattore monofase di nuova costruzione, installato presso la stazione elettrica di Taio. Da questo è scaturita la previsione di installazione di smorzatori passivi su reattori Terna.

  • Tecnologie per la trasmissione

    La trasmissione dell’energia elettrica continua ad avere una vivace evoluzione, alla ricerca di sistemi efficienti ed efficaci per rispondere ai cambiamenti di paradigma in atto in tutta Europa, in linea con gli indirizzi di Energy Union circa il rafforzamento della interconnessione dei sistemi e dei mercati.
    La sfida consiste nel creare non solo la capacità di allocare importanti volumi di energia rinnovabile garantendo al contempo margini di adeguatezza, qualità e sicurezza soddisfacenti ma anche le condizioni per conseguire i target ambiziosi in termini di eco-compatibilità fissati per i prossimi decenni.