Lavora con noi |  Archivio Generale |  Fornitori |  Contatti 
it-ITen-GB

La sostenibilità per Terna è una leva strategica e un fattore di crescita che contribuisce al raggiungimento degli obiettivi di business.
In linea con l’agenda del Gruppo, i temi in tal senso più rilevanti sono:

Le strategie e gli obiettivi relativi a questi temi convergono nei principali piani d’azione del Gruppo, a cominciare dal Piano strategico fino al Piano dell’Innovazione e al Piano di sostenibilità, fortemente collegati l’uno con l’altro.
Le politiche di sostenibilità e i sistemi di gestione di Terna assumono come riferimento il Codice etico, adottato da tutte le Società del Gruppo.
Nel 2009 Terna ha aderito al Global Compact, il network multistakeholder promosso dalle Nazioni Unite per promuovere il rispetto di dieci principi su diritti umani, lavoro, ambiente e lotta alla corruzione.

In coerenza con tale impegno Terna ha fatto propria la sfida dell’Agenda 2030 dell’ONU, declinata nei 17 SDGs, recependo nella sua pianificazione strategica l’obiettivo di un’economia decarbonizzata attraverso una transizione energetica basata su integrazione delle fonti rinnovabili, rafforzamento della capacità di trasmissione, interconnessioni con l’estero e resilienza delle infrastrutture.

Terna, ANBI e Coldiretti: accordo per un’economia circolare
A dicembre 2017 Terna, ANBI (Associazione Nazionale Consorzi Gestione e Tutela del Territorio e Acque Irrigue) e Coldiretti hanno siglato un Protocollo d’Intesa finalizzato alla realizzazione di iniziative di interesse comune per un uso ottimale delle risorse idriche destinate all’agricoltura, all’efficienza energetica e alla tutela dei territori. Questa partnership disegna un modello concreto di economia circolare basato su un utilizzo plurimo dell’acqua (invasi idro-potabili, irrigui e energetici) che coniuga i fabbisogni prioritari delle imprese agricole con la sostenibilità ambientale attraverso l’adeguamento di impianti idroelettrici già esistenti per garantirne una migliore efficienza. In una seconda fase Terna e ANBI valuteranno possibili iniziative per incrementare la produzione di energia idroelettrica fino ad assicurare l’autonomia energetica dei Consorzi di bonifica. Coldiretti, in linea con la sua mission istituzionale di sviluppare un uso più efficiente delle risorse naturali, contrastare gli effetti del cambiamento climatico e valorizzare l’impiego plurimo delle acque, si impegna a verificare che tutte le azioni intraprese rispettino i principi di sostenibilità ambientale, il patrimonio rurale italiano e la biodiversità, tipica della nostra agricoltura.

SDGs di riferimento per la gestione del business di Terna

Gli SDG di riferimento per il business di Terna sono il 7 (“Energia pulita e sostenibile”), il 9 (“Innovazione e infrastrutture”), il 13 (“Agire per il clima”) e il 17 (“Partnership per gli obiettivi”).

Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni







Target Azioni di Terna
7.1 - Entro il 2030, garantire l’accesso universale ai servizi energetici a prezzi accessibili, affidabili e moderni
  • Innovazione per aumentare l’efficienza energetica e contribuire alla decarbonizzazione dell’economia;
  • Realizzazione degli investimenti previsti dal Piano di Sviluppo;
  • Ricerca di nuove opportunità nell’ambito delle Attività Non Regolate.
7.2 - Entro il 2030, aumentare notevolmente la quota di energie rinnovabili nel mix energetico globale Realizzazione degli investimenti previsti dal Piano di Sviluppo
7.a - Entro il 2030, rafforzare la cooperazione internazionale per facilitare l’accesso alla tecnologia e alla ricerca di energia pulita, comprese le energie rinnovabili, all’efficienza energetica e alla tecnologia avanzata e alla più pulita tecnologia derivante dai combustibili fossili, e promuovere gli investimenti nelle infrastrutture energetiche e nelle tecnologie per l’energia pulita. Ruolo attivo nelle associazioni internazionali di indirizzo (ENTSO-E) e sviluppo delle attività internazionali.
Costruire una infrastruttura resiliente e promuovere l’innovazione e una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile




Target Azioni di Terna
9.1 - Sviluppare infrastrutture di qualità, affidabili, sostenibili e resilienti, comprese le infrastrutture regionali e transfrontaliere, per sostenere lo sviluppo economico e il benessere umano, con particolare attenzione alla possibilità di accesso equo per tutti
  • Realizzazione degli investimenti previsti dal Piano di Sviluppo e attuazione del Piano di Resilienza;
  • Realizzazioni di interconnessioni transfrontaliere.
9.a - Facilitare lo sviluppo sostenibile e resiliente delle infrastrutture nei Paesi in via di sviluppo attraverso un maggiore sostegno finanziario, tecnologico e tecnico ai Paesi africani, ai Paesi meno sviluppati, ai Paesi in via di sviluppo senza sbocco sul mare e ai piccoli Stati insulari in via di sviluppo Sviluppo delle attività internazionali
Adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze
Target Azioni di Terna
13.1 - Rafforzare la resilienza e la capacità di adattamento ai rischi legati al clima e ai disastri naturali in tutti i Paesi Attuazione del Piano di resilienza; Ricerca e Sviluppo; Innovazione. Innovazione per aumentare la resilienza della Rete di Trasmissione Nazionale
SDGs di riferimento per la gestione di attività di Terna

Nella gestione di tutte le sue attività Terna fa riferimento a ulteriori cinque SDGs.

Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva e un lavoro dignitoso per tutti

Garantire modelli sostenibili di produzione e consumo

Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre, gestire sostenibilmente le foreste, contrastare la desertificazione, arrestare e far retrocedere il degrado del terreno, e fermare la perdita di diversità biologica

Promuovere società pacifiche e più inclusive per uno sviluppo sostenibile; offrire l’accesso alla giustizia per tutti e creare organismi efficienti, responsabili e inclusivi a tutti i livelli

Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile