Le nostre persone

 

In questa sezione sono illustrati i temi che qualificano la responsabilità sociale di Terna nei confronti delle proprie persone, le iniziative per valorizzarne le competenze e tutelarne la sicurezza e gli strumenti utilizzati per raggiungere questi obiettivi.

La responsabilità sociale di Terna inizia con l’ascolto delle persone che ci lavorano. 
Pensiamo, ad esempio, alla domanda di sicurezza sul lavoro degli operai che lavorano sui tralicci a 30-40 metri di altezza, anche “sotto tensione” cioè con la linea in esercizio cui Terna assicura condizioni di lavoro adeguate ai rischi particolari di un lavoro altamente specializzato.
Lo confermano le 70 ore annue di formazione erogate ad ogni singolo operaio, per un totale di oltre 35.000 ore.
Consideriamo anche il fatto che queste professionalità sono uniche e vanno quindi considerate una ricchezza, un patrimonio da tutelare, valorizzare e mantenere nel tempo attraverso tanta formazione e una grande attenzione al ricambio generazionale.
  
Nelle risorse umane vivono le competenze tecniche distintive, spesso rare o uniche nel settore elettrico, che consentono a Terna di svolgere le proprie attività efficacemente, con alti livelli di professionalità ed efficienza operativa, e di affrontare i cambiamenti richiesti dall’evoluzione del contesto e dall’attuazione delle strategie aziendali.

L’attenzione al rinnovamento di queste competenze costituisce un elemento fondamentale dell’approccio di Terna verso le risorse umane, anche in considerazione del rilevante ricambio generazionale che l’Azienda sta affrontando.

Altrettanto rilevante è l’impegno per la sicurezza sul lavoro, acuito dal fatto che molte attività operative sono connotate da rischi particolari (lavori in altezza, lavori sotto tensione).

Le iniziative di comunicazione interna e la presenza di trattamenti integrativi, spesso derivanti da accordi con le organizzazioni sindacali, contribuiscono al benessere dei dipendenti. Tra questi, la presenza delle donne è in continua crescita.